ricette Pasta Maker Philips

Pasta Maker Philips: ricette con e senza glutine e la migliore farina

Scopri le migliori ricette per Pasta Maker Philips, con glutine e senza grazie all’uso della migliore farina gluten free che ti permettono a sfruttare al meglio la tua Pasta Maker Philips!

Se non hai ancora una macchina per fare la pasta in casa e non sai quale scegliere, leggi il mio articolo Philips Pasta Maker, modelli, trafile ed accessori: recensione completa

Contenuti nascondi

Ricette di Pasta Maker Philips: qual e’ la migliore farina da utilizzare?

Con la Pasta Maker di Philips è possibile utilizzare qualunque tipo di farina, ovviamente della qualità migliore.

Ti potrebbe interessare anche il mio articolo Pasta Maker Philips: come fare un impasto perfetto.

Vediamo quali sono le caratteristiche alimentari dei principali tipi di farina utilizzabili per la preparazione della pasta fatta in casa:

  • con glutine:
    • tengono bene la cottura
    • grano duro, grano tenero, segale, kamut, farro
  • senza glutine:
    • necessario un addensante
    • grano saraceno, riso, castagne, amaranto, quinoa, miglio, legumi

Per comodità ho riportato nella tabella seguente i principali valori nutrizionali (carboidrati, proteine e fibre e calorie), i valori si riferiscono a 100 grammi di prodotto:

Tipo di farinaGlutineProteine (grammi)Carboidrati (grammi)Fibre
(grammi)
Calorie (kcal)
semola
(grano duro)
si13733360
semola integrale
(grano duro)
si15616,5334
farina 00
(grano tenero)
si10762 366
farina 0
(grano tenero)
si11742,4363
farina integrale
(grano tenero)
si12689356
farina di segalesi117514330
farina di kamutsi14704352
farina di farrosi14743,2373
farina di avenano*15666404
farina di castagneno5747363
farina di risono6801,2366
farina di grano saracenono11665,3343
farina di amarantono15557360
farina di quinoano13744,5354
farina di migliono11733373
farina di cecino22549348
farina di pisellino256026350
farina di lenticchie rosseno265414322
* Anche se l’avena è un cereale privo di glutine è consigliato con riserva ai celiaci.
pasta maker philips come funziona consigli farina
Per preparare la classica pasta fresca fatta in casa con Pasta Maker la migliore farina e’ di semola e semola rimacinata

Ricette Pasta Maker Philips: farina di semola e semola rimacinata

Dalla macinazione del grano duro si ottengono:

  • semola integrale
  • semola
  • semola rimacinata

La farina di semola è “giallina” per la presenza di carotenoidi. E’ anche granulosa, simile ad una sabbia sottile, a differenza della farina di grano tenero, che invece, è bianchissima e di consistenza polverosa.

La farina classica per preparare la pasta fatta in casa è la semola, ottima sia come gusto che tenuta in cottura. Non si trova sempre nei negozi, io l’acquisto su Amazon con l’opzione Iscriviti e Risparmia.

Sempre più spesso viene utilizzata anche la semola rimacinata, decisamente più facile da reperire nei negozi.

La semola rimacinata di grano duro è di granulosità più sottile, colore più chiaro rispetto alla semola, è ideale per pizze, focacce o prodotti lievitati. E’ utilizzata anche per la pastificazione ma la pasta ottenuta con la semola rimacinata è qualitativamente inferiore a quella realizzata con 100% semola poiché la semola rimacinata conferisce alla pasta una minore consistenza, la pasta tiene meno la cottura, è più difficile da digerire, con minor profumo e sapore.

La semola, rispetto a quella rimacinata. ha granelli più grandi che richiedono una idratazione minore.

Ad esempio:

  • la farina di semola La Molisana ha bisogno di circa il 36% di acqua, ovvero ogni 100 grammi di farina metterai 36 grammi di acqua
  • la farina di semola rimacinata La Molisana necessita invece di circa il 37% – 38% di acqua
ricette pasta di semola con pasta maker
Pasta di semola con Pasta Maker Philips

Ingredienti per pasta con semola

• 500 g farina di semola
• 180 ml acqua fresca

Ingredienti per pasta con semola rimacinata

  • 500 g farina di semola rimacinata
  • 190 – 200 ml acqua fresca

Ricette Pasta Maker Philips: farina di grano tenero (00, 0, 1, 2)

Dalla macinazione del grano tenero si ottiene la farina bianca che può essere di diverse tipologie in base al grado di raffinazione: 

  • farina integrale
  • tipo 2
  • tipo 1
  • tipo 0
  • tipo 00 (la più raffinata)

Sotto il profilo dietetico, le farine quanto più sono raffinate minore e’ il beneficio per la salute. La farina raffinata è meno facile da digerire, povera di sali minerali, aminoacidi e vitamine, determina un innalzamento dell’indice glicemico.

Anche se è possibile preparare la pasta fatta in casa utilizzando solamente farina di grano tenero 00, otterrai un prodotto poco corposo (difficilmente sarà al dente) e soprattutto con valori nutrivi inferiori.

La farina di grano tenero contiene più carboidrati e meno proteine rispetto alla semola.

Le farine quanto più sono raffinate tanto meno benefiche sono per la salute

Quando e come utilizzare la farina di grano tenero?

  • Per utilizzare la farina di grano tenero è consigliabile l’aggiunta di uova, almeno un uovo ogni 200 grammi di farina
  • Nelle ricette con estratti di verdura si può utilizzare la farina di grano tenero in quanto assorbe e si amalgama più facilmente
  • Se ti piace la pasta all’uovo più morbida (meno al dente) puoi aggiungere un po’ di farina di grano tenero
  • La farina di grano tenero è utilizzata nelle ricette per i dolci ( biscotti o bugie) e negli impasti orientali come udon o ravioli cinesi
  • Questo tipo di farina viene anche utilizzato per preparare la sfoglia per i ravioli

Sconsiglio di preparare la pasta di sola farina 00 in quanto otterresti un prodotto gommoso con scarsa digeribilità.

Gli ingredienti per la ricetta per la sfoglia per ravioli.

  • 500 g farina di grano tenero
  • 40 ml acqua
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 uova
ricette tortellini
Tortellini con la farina di grano tenero

Ricette Pasta Maker Philips: farina integrale

La farina integrale è sicuramente un’ottima scelta per preparare la pasta sana, e con ottimi valori nutritivi:

  • La pasta integrale aiuta a non ingrassare
  • Contiene vitamine, fibre e sali minerali
  • L’assorbimento dei carboidrati è più lento riducendo cosi’ l’accumulo di grassi nel nostro organismo

Di solito la farina integrale richiede maggiore idratazione.

Può essere utilizzata sia da sola, che con aggiunta di altre farine o l’uovo. Ha un’ottima tenuta in cottura.

Ricetta per la pasta con farina integrale:

  • 250 grammi di farina integrale
  • 95 – 98 grammi di liquidi (1 uovo leggermente sbattuto + acqua)

Ricette Pasta Maker Philips: farina di farro

Il farro è un ingrediente prezioso per l’alimentazione grazie alle seguenti caratteristiche:

  • alta digeribilità
  • basso indice glicemico
  • fonte di fibre, antiossidanti, vitamine e sali minerali

Il glutine del farro è maggiormente digeribile rispetto a quello del grano, essendo poco tenace. Inoltre ha un basso indice glicemico che favorisce un apporto energetico costante nel tempo e senza picchi.

Puoi facilmente preparare la pasta con la migliore farina di farro con Pasta Maker Philips:

  • Avrai bisogno di meno acqua rispetto alle farine di grano
  • E’ consigliabile mescolarla con quella di grano duro visto il suo basso contenuto di glutine
pasta maker gluten free

Ricetta 1 per la pasta con farina di farro e grano tenero

  • 250 grammi di farina di farro (o di farro integrale)
  • 250 grammi di farina di grano tenero (o integrale)
  • 140 ml acqua
  • 1 uovo

Ricetta 2 per la pasta con farina di farro e grano tenero

  • 250 g farina di farro
  • 250 g farina di grano tenero
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 uova
  • 40 ml acqua fresca

Ricetta per la pasta con farina di farro e kamut

  • 250 g farina di farro
  • 250 g farina di kamut
  • 150 ml acqua
  • 1 uovo

Ricetta per la pasta con farina di farro e canapa sativa

  • 100 farina di canapa sativa
  • 150 farina di farro
  • mezzo cucchiaino di agar agar
  • 90 liquidi totali (acqua + uovo)

Ricette Pasta Maker Philips: farina di kamut

La pasta di farina di kamut è un prodotto molto utilizzato nei regimi nutrizionali salutisti di ultima generazione.

E’ simile alla farina di grano duro, motivo per cui è molto adatta alla produzione della pasta.

La farina di kamut si presta alle stesse ricette della pasta di semola e mostra un profilo chimico quasi del tutto identico. Ha un prezzo mediamente superiore alla pasta di semola comune.

Spaghetti di farina di kamut

Ricetta per la pasta con farina di kamut

Se impasto risulta troppo secco fai il secondo impasto (Come fare il doppio impasto puoi leggere in questo mio articolo: Pasta Maker Philips: come fare un impasto perfetto)

Spaghettoni di kamut con pancetta, funghi porcini e ciplolle

Ricetta per la pasta con farina di kamut e farina di grano tenero (per la sfoglia)

  • 250 g farina di kamut
  • 250 g farina di grano tenero
  • 2 uova
  • 80 ml acqua fresca

Ricette Pasta Maker Philips: farina di segale

La farina di segale è usata in ricette tipiche del Nord Italia, come per esempio il pane nero. Se utilizzata per la preparazione della pasta occorre mescolarla a farine con un maggiore contenuto di glutine.

Si ottiene un’ottima pasta:

  • aspetto scuro
  • sapore deciso
  • con l’indice glicemico basso
  • può essere utilizzata anche dai diabetici o dalle persone che devono controllare il peso

Ricetta per la pasta con farina di segale:

  • 250 grammi farina di segale
  • 250 grammi farina di grano tenero
  • 160 ml di acqua fresca
  • 2 tuorli d’uovo

Ricette Pasta Maker Philips: farina di avena

Anche se l’avena è un cereale privo di glutine è consigliato con riserva ai celiaci.

L’avena ha importanti qualità nutrizionali:

  • ricca di fibre
  • riduce concentrazione di colesterolo nel sangue
  • riduce risposta glicemica agli alimenti
  • ha una densità energetica piuttosto elevata

Per la preparazione della pasta la farina di avena va miscelata alla farina di grano tenero per una cottura corretta.

Ricetta per la pasta con farina di avena e grano tenero

  • 250 grammi farina di avena
  • 250 grammi farina di grano tenero
  • 140 ml acqua fresca
  • 1 uovo

Ricette con Pasta Maker Philips: farina senza glutine (ceci e non solo)

Preparare la pasta utilizzando la farina senza glutine è sicuramente più difficile e richiede di seguire qualche accorgimento.

  • Alcune farine mix senza glutine contengono già addensanti e quindi la preparazione della pasta diventa semplice
  • Se la farina non contiene glutine e non contiene nessun addensante dovrai aggiungerlo tu
  • Per preparare l’impasto utilizza acqua calda, puoi anche aggiungere nei liquidi un cucchiaino di olio
  • La denaturazione non è indispensabile, ma migliora l’aroma, la digeribilità e la lavorabilità di alcune farine senza glutine ad alto contenuto proteico (ad esempio farine di legumi come piselli o ceci)
  • E’ consigliabile fare almeno due o tre impasti per migliorare l’elasticità e la tenuta della pasta. (Come fare due o tre impasti puoi leggere in questo mio articolo: Pasta Maker Philips: come fare un impasto perfetto)

I tipi della migliore farina che puoi utilizzare per preparare la pasta fresca senza glutine con Pasta Maker sono le seguenti:

Gli addensanti utilizzati più comunemente con le farine senza glutine sono i seguenti:

L’addensante più semplice ed utilizzato è sicuramente lo xantano:

  • basta una quantità minima per rendere viscosi impasti
  • e’ completamente neutra e insapore, quindi non incide sul gusto finale dei tuoi piatti
  • si può utilizzare a freddo, aggiungendo la polvere direttamente alla farina e mescolando bene (questo metodo è il più semplice)
  • può essere disciolto (frullato con un frullatore ad immersione) in qualunque liquido (ad esempio acqua calda), diventa un composto gelatinoso, che poi andrà aggiunto ad altri liquidi e a farina senza glutine, prima di impastare

Di solito per gli impasti fatti con la Pasta Maker Philips si utilizza un cucchiaino di xantano ogni 200 – 250 grammi di farina senza glutine.

Per gli impasti può essere utilizzata anche la farina di bucce di psillioche si trova in commercio già pronta:

  • La farina di bucce di psillio è solubile sia a freddo che a caldo; meglio scioglierla a caldo o nel liquido tiepido
  • Lo Psillio è insapore, non altera i preparati

Dovrebbero bastare circa 5 grammi ogni 250 – 300 g di farina senza glutine per avere un’ottima tenuta di cottura.

Mix di farina senza glutine

Ci sono comune mix di farina senza glutine coma Farabella che contengono contengono già l’addensante (xantano).

In questo caso la ricetta per Pasta Maker con la migliore farina senza glutine e’ la seguente:

  • 200 grammi farina mix Farabella
  • 100 ml di acqua calda

Ti consiglio di fare due impasti con riposo di qualche minuto.

Mix.it farina senza glutine

  • 450 di mix.it
  • 220 – 230 di liquidi (4 uova e resto acqua, oppure solo acqua ma a 60 gradi)
  • 4/5 gr di xantano

Ti consiglio di fare due impasti con Pasta Maker senza glutine con riposo di qualche minuto.

Farina di riso

La farina di riso ha una consistenza difficile da lavorare senza qualche particolare trucco come ad esempio l’aggiunta di patate lesse ed eventualmente uova, albumi ed ovviamente addensante. E’ possibile trovare anche la farina di riso venere.

pasta con farina di riso
Pasta senza glutine con farina di riso preparata con Pasta Maker

Ricetta per la pasta con farina di riso:

  • Mescola bene tutti gli ingredienti solidi prima e versa in macchina
  • Fai bollire l’acqua e versa la quantità necessaria nella macchina in modo regolare e veloce
  • Fai due impasti con un riposo intermedio di 30 minuti

(Come fare doppio impasto leggi in questo mio articolo Pasta Maker Philips: come fare un impasto perfetto)

Per ottenere l’impasto più morbido puoi ripetere operazione 4-5 volte con un riposo di un’ora.

Se l’impasto diventa troppo appiccicoso, dividilo in pezzettini piccoli ed aggiungi altra farina.

ricette con pasta maker
Pasta di riso con verdure

Prima ricetta pasta fresca con farina di riso

  • 100 gr farina di riso
  • 100 gr di amido di tapioca
  • 4 gr di xantano
  • 2 gr sale
  • 130 ml circa di acqua bollente

Seconda ricetta pasta fresca con farina di riso

  • 300 gr faina di riso
  • 2 cucchiaini di xantano
  • 120 gr acqua bollente

Terza ricetta pasta fresca con farina di riso

  • 400 gr faina di riso
  • 5 gr di xantano
  • 70 gr di albumi
  • 145 gr acqua calda

Farina di grano saraceno

La farina di grano saraceno, un cereale coltivato soprattutto nelle zone di montagna, è l’ingrediente principe di alcune ricette tradizionali come i pizzoccheri che possiamo preparare con Pasta Maker.

Per preparare i pizzoccheri con Pasta Maker va comunque aggiunta una dose di=ella migliore farina di grano tenero.

ricette pizzoccheri co pasta maker
Pizzoccheri (con grano saraceno) preparati con Pasta Maker

Ricetta per la pasta con grano saraceno gluten free

Ricetta per la pasta con grano saraceno e riso integrale gluten free

  • 250 g farina di grano saraceno
  • 250 g farina di riso integrale
  • 2 uova
  • 90 ml di acqua
  • 5 g xantano

Ricetta per la pasta con grano saraceno e ceci gluten free

  • 200 gr di farina di grano saraceno
  • 300 gr di farina di ceci
  • 2 cucchiaini pieni di xantano
  • 175 ml di acqua
  • 5 ml di olio d’oliva

Se la prima pasta che esce non ti piace ributtala dentro. Spesso il problema non è l’impasto ma la trafila fredda.

Farina di castagne

Lo sfarinato ottenuto dalle castagne è utilizzabile per la preparazione della pasta con l’aggiunta di farina di grano tenero e uova.

Ricetta per la pasta con farina di castagne e grano tenero (con glutine!)

  • 250 g farina di castagne
  • 250 g farina di grano tenero
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 uova
  • 40 ml acqua fresca

Farina di amaranto, quinoa o miglio

Le farine di cereali minori hanno mediamente una quantità maggiore di proteine rispetto al grano tenero. Gli sfarinati di questi cereali possono essere utilizzati per la produzione di pasta, ma l’assenza di glutine necessita dell’aggiunta di addensanti.

Farine di legumi: ceci, fagioli, piselli, lupini

Per rendere queste farine lavorabili è consigliabile denaturarle. Sarà anche necessaria aggiunta di un addensante.

pasta maker ricette
Tagliatelle con farina di ceci

Ricetta per la pasta con farina di piselli

Ricetta per la pasta con farina di lenticchie

  • 500 g farina di lenticchie
  • 140 ml di acqua
  • 10 g xantano

Ricetta per la pasta con farina di ceci

  • 400 g di farina di ceci
  • 140 ml di acqua a 60 gradi
  • 5 ml di olio evo
  • 2 cucchiaini di farina di psillio

L’impasto non rimane granuloso (come le farine con glutine) ma diventa più umido e forma quasi un panetto. Dovrai ogni tanto aprire il coperchio e accompagnare l’impasto.

ricette pasta di ceci con prezzemolo con pasta maker
Tagliatelle con farina di ceci e prezzemolo

Ricette per la pasta con mix di farine senza glutine

Mais, ceci, riso, patate

  • 150 g farina di mais fioretto
  • 150 g farina di ceci
  • 100 g farina di riso
  • 100 g fecola di patate
  • 210 ml acqua
  • 1 cucchiaino di xantano

Miglio, riso, amaranto

• 200 g farina di miglio
• 200 g farina di riso
• 100 g farina di amaranto
• 150 ml acqua
• 1 uovo
• 5 g xantano

Amaranto, lupino, riso, patate

  • 150 g farina di amaranto
  • 150 g farina di lupino
  • 100 g farina di riso
  • 100 g fecola di patate
  • 210 ml acqua fresca
  • 5 g xantano

Grano saraceno, riso, quinoa

  • 200 g farina di grano saraceno
  • 150 g farina di quinoa
  • 150 g farina di riso
  • 150 ml acqua
  • 5 g xantano
  • 3 tuorli d’uovo

E’ necessario denaturare le farine gluten free?

La denaturazione non è indispensabile, ma migliora l’aroma, la digeribilità e la lavorabilità di alcune farine senza glutine.

E’ molto utile nella preparazione di pasta fresca in quanto aiuta a creare legami più “elastici” con gli ingredienti liquidi delle ricette.

Particolarmente indicata per le farine di legumi, che sono molto ricche di proteine rendendo difficoltosa la gestione di alcuni tipi di impasti.

Come si fa denaturare la farina di legumi?

Dovresti scaldare la farina di legumi in forno a 90°C per 3 ore.

La denaturazione delle proteine rende più elastici gli impasti.

Ricette con Pasta Maker Philips: paste colorate

La pasta colorata è sempre di grande effetto visivo. Per quanto riguarda il gusto l’aggiunta di succhi naturali non lo altera in modo significativo, perché si perde in gran parte nella cottura. Fa eccezione il nero di seppia che e’ particolarmente forte.

I colori ottenibili dipendono dagli alimenti utilizzati con la farina:

  • verde (spinaci, erbette o borragine)
  • arancione (zucca o carote)
  • viola (barbabietola rossa)
  • nero (nero di seppia),
  • rosso (concentrato di pomodoro o peperone)
  • marrone (cacao amaro)
ricette pasta colorata con pomodoro con pasta maker
Penne colorate con concentrato di pomodoro

Ricetta per la pasta colorata con barbabietola

  • 500 g semola rimacinata
  • 210 ml succo di barbabietola rossa
Penne colorate con barbabietola

Ricetta per la pasta colorata con spinaci

  • 500 g semola rimacinata
  • 210 ml estratto di spinaci

Ricetta per la pasta colorata con peperoni rossi

  • 500 g semola rimacinata
  • 210 ml estrattto di peperoni rossi

Ricetta per la pasta colorata con cavolo viola

  • 500 g semola rimacinata
  • 210 ml estratto di cavolo viola

Ricetta per la pasta colorata con nero di seppia

  • 500 g farina di grano tenero
  • 2 tuorli d’uovo
  • 2 uova
  • 40 ml acqua con 1 fialetta di nero di seppia

Ricetta per la pasta colorata con nero di seppia

  • 500 g farina di grano tenero
  • 2 tuorli d’uovo + 80 ml acqua + 1 bustina di zafferano

Ricetta per la pasta colorata con cacao

  • 500 g farina di grano tenero
  • 20 g cacao amaro in polvere
  • 4 uova
  • sale
  • acqua quanto basta

Ultimo aggiornamento 2021-08-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.